Chi è lo psicologo?

Chi è lo psicologo e cosa fa

Lo Psicologo è un professionista della salute della persona, che opera per promuoverne il benessere.

Per diventare psicologi è necessario seguire uno specifico percorso formativo:

  • Laurea triennale e tirocinio accademico (3 anni)
  • Laurea magistrale e tirocinio accademico (2 anni)
  • Tirocinio professionalizzante (1 anno)
  • Esame di stato e abilitazione all’Esercizio della Professione
  • Iscrizione all’Albo Professionale degli Psicologi

La Legge n. 56/89 così recita:

La professione di Psicologo comprende l’uso degli strumenti conoscitivi e di intervento per la prevenzione, la diagnosi, le attività di abilitazione-riabilitazione e di sostegno in ambito psicologico rivolto alla persona, al gruppo, agli organismi sociali e alla comunità.

Le attività dello psicologo riguardano quindi favorire il cambiamento, potenziare le risorse ed accompagnare e sostenere singoli individui, coppie, famiglie e comunità in particolari momenti della vita.

Lo strumento principale di cui si avvale è il colloquio, al quale spesso associa l’utilizzo di test e questionari di valutazione e per la diagnosi.

Lo psicologo, inoltre, può lavorare in tre principali settori: privato, privato sociale e pubblico. Nel settore privato opera come libero professionista, in strutture private e/o in convenzione, in quello privato sociale nelle organizzazioni e cooperative ed, infine, nel settore pubblico nelle Aziende Sanitarie, Ospedali, Comuni, Provincie, Regioni ed altri Enti Locali.

Chi si rivolge allo Psicologo

Gli ambiti in cui può operare lo Psicologo sono molti, così come la possibilità dei suoi interventi. In generale, può rivolgersi allo Psicologo chiunque senta il bisogno di essere supportato in un momento particolare della vita o su uno specifico problema.

Degli esempi di situazioni in cui lo Psicologo può intervenire sono: momenti difficili e di forte stress, difficoltà di scelta, difficoltà relazionali, gestione dei conflitti in ambito lavorativo, situazioni di emergenza.

Differenza tra Psicologo, Psicoterapeuta e Psichiatra

Molte volte non è chiara la differenza tra queste tre figure professionali. Esse, infatti, sembrano simili ma sono differenti per dei motivi ben definiti.

Lo psicologo è colui che è stato precedentemente definito e che ha alle spalle cinque anni di Università, il tirocinio professionalizzante, l’abilitazione alla professione conseguita tramite l’Esame di Stato e la successiva iscrizione all’Ordine degli Psicologi.

Lo Psicoterapeuta invece è uno Psicologo o un Medico che ha frequentato una scuola di Specializzazione in Psicoterapia della durata di quattro/cinque anni. A differenza dello Psicologo, uno Psicoterapeuta è formato nella cura della persona e lavora con vissuti profondi e traumatici. Egli può lavorare non solo con coloro che manifestano un disagio temporaneo ma anche con coloro che hanno un disturbo psichiatrico.

Lo Psichiatra, infine, è un medico in possesso della specializzazione in Psichiatria ed è l’unica di queste tre figure a poter prescrivere dei farmaci.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER